Cesena Triathlon

NEWS

07 maggio 2018
Cesena Triathlon al Challenge Riccione 2018
Appuntamento di inizio maggio ormai già da diversi anni, nel weekend appena trascorso si sono svolte le gare del Challenge Riccione.

A fare da contorno alla prestigiosa gara internazionale sulla distanza del mezzo ironman in programma domenica, nella giornata di sabato si sono svolte le gare sulla distanza del triathlon sprint e le gare di duathlon giovanile per atleti fino ai 14 anni.

La nostra squadra ha portato diversi atleti in tutte le competizioni, ma quel che più ci rende orgogliosi è stata la presenza di ben 10 dei nostri mini tesserati nelle gare di duathlon giovanile della giornata di sabato.
Per la nostra squadra, questo è stato un avvenimento molto importante perchè negli ultimi 2 anni abbiamo investito molte risorse nello sport giovanile e nell'avviamento al triathlon per ragazzi di giovanissima età. Portare cosi tanti bambini di 8-11 anni al via di una gara di duathlon ufficiale è sicuramente il modo migliore per ripagarci degli sforzi fatti fino ad ora e per darci le motivazioni per continuare a fare ancora meglio il nostro lavoro. Ringraziamo ufficialmente il nostro tecnico FITRI Riccardo Bedei e i suoi collaboratori che stanno preparando al meglio questi mini-triatleti e ringraziamo anche tutti gli sponsor che stanno credendo in questo nostro progetto.
Nella categoria Duathlon Cuccioli (bambini di 8-9 anni) erano al via Gabriele Rosasco, Giorgia Saragoni e Riccardo Bissioni.
Nella categoria Duathlon Esordienti (bambini di 10-11 anni) erano al via Luca Pistocchi, Alessandro Caporali, Tommaso Vignali, Sofia Paglierani, Linda Gregori, Pietro Carpano e Andrea Santoro.
Tutti finisher, tutti con il sorriso stampato in faccia, tutti con un bel pieno di endorfine nelle vene e tutti con la voglia di ripetere questa esperienza al più presto (prossimo appuntamento: Aquathlon di Porto Sant'Elpidio, 2 giugno).


Nella gara sprint del sabato il Cesena Triathlon ha schierato al via 15 atleti. Alcuni di loro veterani di questo sport, altri alla primissima loro esperienza.
All'esordio avevamo Manuel Lama (che fra l'altro entra subito nella top 10 di categoria M1), Alberto Scatassi (anche lui ottimo piazzamento come 11esimo nella categoria S4), Andrea Zondini, Luigi Rossi, Stefano Sardonini e Stefano Masini. Siamo certi che, dopo questa prima esperienza, molti di loro hanno già pianificato la loro prossima gara. Fra i veterani erano presenti Max Gherardi, Fabio Bandolieri, Walther Cantoni, Filippo Zanelli, Lorenzo Barberini, Enrico Molari, Cesare Sambi, Lorenzo Silvagni e Michele Montalti.


La gara principale del weekend è stata quella del Challenge su distanza del mezzo ironman. Il Challenge è un circuito internazionale e richiama ogni anno atleti da tutto il mondo oltre ai migliori "lunghisti" italiani, primo fra tutti il favoritissimo Giulio Molinari (già vittorioso nelle ultime edizioni).
Il nostro Mattia Ceccarelli si è ben comportato fino al T2 combattendo fianco a fianco proprio di Molinari fino a metà della frazione ciclistica e arrivando al T2 assieme al primo gruppo di inseguitori. Sono sopraggiunti poi problemi fisici durante la corsa che prima lo hanno costretto a rallenare e poi al ritiro, anche per evitare di aggravare la situazione a un mese dal campionato italiano di Lovere (3 giugno).
Fra gli age-group dobbiamo per prima cosa festeggiare il primo posto nella categoria M3 di Guido Pasqualini (recente finisher all'ironman Hawaii a ottobre 2017) e il terzo posto nella categoria M5 di Daniele Razzani. In gara anche Samuele Zani, Andrea Macrelli, Andrea Antoniacci, Alessandro Palladino e Alberto Franciosi.